Napo canta De André

SCARICA LA
PRESENTAZIONE
GUARDA IL PROMO

NAPO CANTA DE ANDRE' PRESENTAZIONE Sarebbe stato fin troppo facile, con la voce di Napo, riproporre le canzoni di De André nella loro veste originale, sarebbe stato come azionare il pilota automatico e farsi un sonnellino di un paio di ore. Ma siamo musicisti, anche noi abbiamo qualcosa da dire!

 

Napo si sa, ha quella voce e negli ultimi vent'anni è stata la sua fortuna. A fine concerto il pubblico entusiasta ha sempre ripetuto come un mantra “quando chiudo gli occhi mi sembra di sentire Faber ancora vivo”.

E allora abbiamo ritenuto onesto metterci in gioco tutti, far emergere le nostre personalità in musica e riarrangiare il più possibile i brani come se fossero nostre creazioni originali, sempre col massimo rispetto al testo e all'autore. Il risultato è sorprendente, l'empatia che si crea con il pubblico è qualcosa di rarissimo, non si tratta più di un tributo ma di un vero e proprio scambio di emozioni, non c'è più un palco e una platea ma una sorta di tavola rotonda fatta di lacrime e sorrisi.

 

Vito Miccolis suona una valanga di strumenti, sembra di sentire un batterista e due percussionisti insieme, è un artista poliedrico che ha sempre spaziato tra musica, cinema, radio e cabaret. Fondatore dei Tribà ha suonato coi Fratelli di Soledad, Mau Mau, Persiana Jones, Statuto e tante altre band.

 

Nella ragnatela di percussioni si incastra a meraviglia il basso di ENZO MESITI approdato alla musica d'autore dopo trascorsi Jazz, pop e latin.

 

Su questa ritmica dal profumo sudamericano si appoggia maestoso il maestro ANDREA VULPANI, pianista di formazione classica che racchiude in se tutti i generi musicali fondendoli come se fosse la cosa più naturale del mondo.

 

Ed ecco ALICE NAPPI, nata insieme al suo violino ha la scioltezza di chi non suona uno strumento ma più semplicemente lo usa per comunicare emozioni.

 

E infine NAPO, esordisce giovanissimo, a fine anni ottanta, come cantante e chitarrista rock. Poi, pian piano, si avvicina sempre di più al mondo dei cantautori e trova in De André tutto quello che ha sempre cercato. E' stato forse il primo al mondo a tributare il maestro con le “Buonenuove”, poi negli anni a seguire è cresciuto sempre di più collaborando coi mostri sacri della musica italiana nei teatri e nelle piazze principali d'italia. Nel concerto oltre a cantare suona chitarre e strumenti etnici. Ha suonato con: Armando Corsi, Mario Arcari, Giorgio Cordini, Ellade Bandini, Pier Michelatti, PFM, Enrico Ruggeri, Andrea Mirò e un infinità di altre stelle della musica.